sabato 1 agosto 2009

Singhiozzi e ribellioni d'estate

Ieri mi sono regalata un pranzetto al mio ristorante preferito, il vegetariano di Strada Maggiore. Accanto a me, una coppia faceva attentamente una lista delle cose da portarsi in vacanza: crema, shampoo, saponette, il caffè, un pacco di biscotti, qualche cartone di latte..la carta igienica..
Io sola soletta in un angolo pensavo a che miraggio sono diventate le "ferie". Quelle pagate, quelle meritate, quelle che ti fanno fare il conto alla rovescia quando sei al lavoro e fuori i gradi aumentano sempre di più..

Io ho passato l'intera settimana alla Cgil. A recepire un bollettino di guerra che ogni giorno sputa dati inquietanti e stima sciagure. Dai sindacati, tutto sommato, è bello andare..c'è quell'ambiente grigiastro molto anni '70, con i portaceneri in tutti gli uffici, l'odore di fumo..

Nel frattempo, si scatena la polemica per la Ru486, con la chiesa che lancia anatemi di scomunica e i giovani dabbene che protestano "per la vita". Ma insomma: perchè deve decidere un ristretto gruppo di persone, nella maggioranza uomini, di quel che una donna vuole fare con il suo corpo? E poi: il tempo previsto entro il quale prendere la pillola abortiva è sette settimane, ben meno dei tre mesi dell'aborto chirurgico...per quale motivo protestate tanto? Perchè abortire diventa come un bicchier d'acqua? Allora va bene, restiamo un paese vecchio, fatto di vecchi, in cui non c'è modo di togliersi di dosso la pesantezza di un vaticano che deve sindacare su tutto. Avete denunciato le scappatelle di Berlusconi, ok..ma ora volete davvero un baratto su questo, per perdonare qualche peccatuccio?

La morale cattolica influenza tutto. E con la storia del perdono qua rischiamo di farle passare tutte, proprio tutte. La ragione per cui in Inghilterra o negli Stati Uniti ci si dimette dopo qualsiasi cazzata, va cercata anche nel protestantesimo, che del perdono non ha fatto una bandiera.

Impotenza, afa, desolazione.

Ecco dove viviamo.

1 commento:

alessandra ha detto...

MI FA RIDERE PENSARE CHE TI STO SCRIVENDO DA UN PAESE IN CUI IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE HA CONSIGLIATO AI GIOVANISSIMI "an orgasm a day keeps the doctor away". LE DIFFERENZE ALLORA NON RIGUARDANO SOLO IL CLIMA, INFATTI QUI SI GIRA ANCORA CON CALDI INDUMENTI FELPATI!